Associazione

Fin dalle origini della rivoluzione industriale, ossia dalla seconda metà dell’800, i lavoratori avvertirono il bisogno di unire le loro forze per aiutarsi vicendevolmente in caso di eventi dannosi ed improvvisi riguardanti se stessi o i propri familiari. D’altra parte lo Stato liberale di allora, per sua definizione “fondante” basato sul non intervento nell’economia, non forniva alcun supporto paragonabile a quelli che sarebbero stati approntati soltanto a partire dal secolo successivo (pensioni, sanità etc.).

Nacquero così le società di mutuo soccorso che, ancor prima delle organizzazioni sindacali, rappresentarono gli originari nuclei dell’associazionismo tra lavoratori e che, mosse da uno spirito solidaristico, costituirono un importante sostegno per l’evoluzione e il progresso di tante famiglie spesso assai numerose e gravate da dure condizioni di vita.

Con l’entrata in scena dello Stato sociale e dei servizi da esso assicurati la situazione è ovviamente assai mutata; permane, tuttavia, l’esigenza di integrare quei servizi ovvero di offrirne di ulteriori al fine di garantire il mantenimento del tenore di vita dei lavoratori e delle loro famiglie, soprattutto nelle fasi cicliche di difficoltà del sistema economico. Di fronte al progressivo insorgere di problematiche nei confronti dei bilanci pubblici e, di conseguenza, dei servizi resi dallo Stato sociale e dal sistema pensionistico, il recupero e la valorizzazione di quegli antichi e gloriosi ideali solidaristici diviene oggigiorno non soltanto un mero esercizio teorico ma una concreta necessità.

E’ per questo che si assiste ad una nuova vitalità delle associazioni tra dipendenti sia in termini di iscritti che di gamma dei servizi offerti. Anche l’Associazione dei dipendenti della CCIAA di Roma partecipa a tale “ritorno di fiamma”; questo spazio web vuole offrire un’effettiva testimonianza dell’impegno profuso in tal senso dai suoi soci e dai suoi amministratori nonché della sensibilità dell’Ente verso l’Associazione come modalità per accrescere il senso di appartenenza dei lavoratori nei confronti dell’Istituzione Camera di Commercio.